A Beppino Englaro

marzo 17, 2009 alle 4:35 pm | Pubblicato su Altavoce, Iniziative | 1 commento


A Beppino Englaro, con riconoscenza

Sentiamo il desiderio di testimoniarle la nostra stima e la nostra riconoscenza per la coerenza dimostrata in questi lunghi anni, per come ha saputo resistere senza tentennamenti, nonostante le offese ingiustamente subite, per rispettare la volontà di sua figlia.

Il suo gesto e la sua determinazione hanno aiutato tutti noi, hanno fatto uscire dal silenzio, dall’intimità familiare, una tragedia che non è e non può rimanere solo privata.

La sua storia, la vostra storia di malattia è la storia di tante persone che hanno potuto, grazie a lei, sentirsi meno sole e sentire che il loro dolore non era obbligatoriamente da vivere in silenzio, a volte addirittura provando assurdi sensi di colpa.

Lei non ha fatto una battaglia solo perché la volontà di Eluana fosse rispettata e attuata, rendendo pubblico il vostro terribile cammino privato ha aiutato tanti malati, tante famiglie, ha aiutato anche noi a capire, a pretendere con più forza il rispetto della libertà di scelta di ogni individuo e della Costituzione.

Lei non ha mai proposto la scelta di Eluana come se fosse l’unica possibile, ha “semplicemente” preteso di essere riconosciuto come il rappresentante della volontà espressa da Eluana .

Non ha imposto niente a nessuno, non ha preteso di avere verità assolute; con il suo gesto, la sua determinazione per noi lei è stato un esempio, un esempio di come con dignità e fermezza si possa resistere e si possa esprimere amore.

Noi di questo vogliamo ringraziarla, farle arrivare solidarietà e affetto e dirle che siamo e saremo al suo fianco nella battaglia per una buona legge sul testamento biologico.

Una legge che lasci piena libertà ad ognuno, che tuteli i più deboli e chi da solo non è più in grado di affermare la propria volontà, perché non accada più quello che è accaduto a lei, perché non venga più aggiunto dolore al tanto dolore già provocato dalla malattia.

Grazie


per sottoscrivere questa lettera clicca qui

1 commento

TrackBack URI

  1. […] che suona come rivalsa e ritorsione verso un intero popolo. Donatella e Beppino si sono incontrati. Donatella ha fatto sua la battaglia di civiltà di Beppino. Donatella usa ciò che rimane della propria vita, la sua coscienza viva, come testimonianza di […]


Sorry, the comment form is closed at this time.

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: